Plafond casa e mutui a tasso agevolato 2014

I requisiti e le modalità di accesso ai mutui a tasso agevolato che potranno essere stipulati grazie al cosiddetto "plafond casa".

mutuo <
Scritto da: in Casa e mutui il 11 / feb / 2014

Nel tentativo di sbloccare l’accesso al credito da parte delle famiglie italiane per l’acquisto della prima casa, l’Abi e la Cassa Depositi e Prestiti hanno siglato una sorta di convenzione in forza della quale le banche che sceglieranno di aderire potranno erogare mutui a tassi agevolati. Questo sarà possibile a fronte di un contributo che sarà loro concesso in virtù dell’adesione alla convenzione stessa.

Il cosiddetto “plafond casa” che sarà concesso alle banche aderenti ammonta complessivamente a 2 miliardi di euro, in particolare ciascuna della banche aderenti avrà a disposizione 150 milioni di euro per finanziare l’erogazione di mutui a tassi agevolati.

Possono accedere a tali finanziamenti agevolati tutti coloro che ne faranno richiesta, tuttavia dovrà essere data priorità alle giovani coppie, alle famiglie numerose (con tre o più figli) e alle famiglie in cui almeno un componente è affetto da handicap. Il mutuo può essere richiesto per un ammontare complessivo fino a 250.000 euro in caso di acquisto di abitazione principale senza interventi di ristrutturazione; per un ammontare complessivo fino a 100.000 euro per il compimento di opere di ristrutturazione o interventi finalizzati al risparmio energetico; per un ammontare complessivo fino a 300.000 euro per l’acquisto dell’abitazione principale e il compimento di opere di ristrutturazione o interventi finalizzati al risparmio energetico. I mutui potranno avere una durata di 10, 20 o 30 anni.

Le banche che ad oggi hanno deciso di aderire sono Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Ubi Banca, Carige, Mps, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Popolare di Sondrio, Popolare di Vicenza, Banca Sella, Banco di Credito P. Azzoaglio, Banco di Credito Popolare, Banco Popolare, Binter – Banca Interregionale, Bnl – Bnp Paribas, Cariparma – Credit Agricole, Iccrea Banca, Cassa di Risparmio di Ravenna, Credito Valtellinese, Extrabanca, Banca Agricola Popolare di Ragusa.

Per poter chiedere il mutuo a tasso agevolato è necessario recarsi presso lo sportello di una della banche aderenti e formulare la relativa richiesta.

 

Sezioni importanti







Leggi anche